Il modo migliore per muoversi e visitare Roma

Molti visitatori della città eterna si chiedono come muoversi a Roma: del resto le grosse dimensioni e l’immagine di una città caotica, per quanto densa di fascino, giustificano ampiamente la domanda. Che si scelga di muoversi per Roma a piedi, in autobus o in metropolitana, visitare il centro storico con i mezzi pubblici o a piedi permette di vivere la città nella sua reale dimensione e di vedere da vicino i numerosissimi monumenti che costellano la città.

Arrivare a Roma in aereo

Prima di decidere come muoversi a Roma, bisogna valutare con che mezzo arrivarci e dove si pernotta. Se si arriva nella Capitale da lontano, si può scegliere di utilizzare l’aereo. Roma è servita da due aeroporti: Fiumicino e Ciampino. Fiumicino è situato a circa 30 chilometri di distanza dalla capitale ed è servito da una linea ferroviaria, che ha una percorrenza di circa 30 minuti, oppure da una linea di autobus, più economici ma che richiedono un tempo più lungo. In alternativa si può scegliere il taxi, che è il mezzo di trasporto più caro, con tariffe a partire da 25,00€ a seconda della zona che si intende raggiungere. Ciampino è più vicino, a circa 20 chilometri dal centro ed è servito dallo stesso tipo di linee, con un costo leggermente inferiore e una percorrenza più breve.

Muoversi a Roma in metropolitana

Attualmente Roma è piuttosto ben fornita per quanto riguarda le linee della metropolitana. Dal lunedì al giovedì e la domenica i treni sono attivi dalle cinque e mezza del mattino fino alle 23,30, mentre il venerdì e il sabato le corse finiscono all’una e trenta di notte. Il percorso si snoda su tre linee A, B e C, di cui la B ha una biforcazione all’altezza di piazza Bologna da cui parte la linea B1, che conduce verso Monte Sacro, mentre la linea principale prosegue verso Tor Cervara con fermata a Rebibbia.

Muoversi a Roma in bus

Anche la rete di servizio di autobus copre in modo capillare tutta l’area del centro storico di Roma: grazie alle oltre quattrocento linee, di cui una trentina notturne, è possibile muoversi per Roma dalle cinque della mattina fino alla mezzanotte, per tutta quanta la settimana.

Percorso a piedi a Roma

Roma, anche se ha una estensione molto grande, ha uno dei centri storici pedonali più grandi di tutta Europa: non solo sarebbe insensato muoversi con i mezzi privati nel centro della capitale, ma non sarebbe nemmeno possibile grazie alla presenza capillare di telecamere che controllano il traffico.
Poiché tutto il centro storico è costellato da mete degne di interesse, passeggiare a piedi per la città è un ottimo modo per visitarla. Senza dubbio vedere tutta quanta la città in un solo giorno, sarebbe un po’ impegnativo, ma per chi non ha altre possibilità non è impossibile. Si può pensare, per esempio, di partire dal Colosseo: un unico biglietto permette di visitare anche il Palatino e il Foro Romano, che si trovano a poca distanza e si possono raggiungere a piedi. Da lì, in pochi minuti, si può raggiungere in autobus Piazza Venezia e Fontana di Trevi. Altre mete da non perdere sono piazza di Spagna, i Musei Vaticani, Piazza San Pietro e la Basilica. Infine, piazza Navona, il Pantheon e il Circo Massimo.

Trasporti pubblici a Roma: pro e contro

Assodato che muoversi per Roma in auto è proibitivo, tanto più che anche nelle zone in cui è permesso il traffico è particolarmente caotico e trovare parcheggio non è affatto semplice, resta da scegliere il mezzo più adatto per le proprie esigenze. Di solito il taxi è considerato dai turisti una soluzione di emergenza, in quanto sono piuttosto costosi e, a causa del traffico, non sono rapidissimi. La soluzione ideale potrebbe essere quella di un mix tra le varie soluzioni: senza dubbio la metropolitana è un modo rapido di muoversi, efficace e permette di raggiungere in modo capillare tutto il centro. Tuttavia, in settimana è disponibile solo fino alle 23,30, per cui potrebbe essere necessaria qualche integrazione con corse in autobus. Infine, muoversi a piedi per la città è molto piacevole, tuttavia a volte le distanze sono davvero impegnative e possono impedire al turista di vedere tutto ciò che ha intenzione di visitare, a meno di percorrere alcuni tratti con i mezzi.

Leggi l’articolo al link seguente: Il modo migliore per muoversi e visitare Roma

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *